amino4u per ridurre la percentuale di grasso corporeo

Il sovrappeso rappresenta oggigiorno uno dei maggiori fattori di rischio per la salute. Principalmente a causa di un'errata alimentazione e della scarsa attività fisica, cuscinetti di grasso indesiderati si depositano intorno al nostro corpo. Quello che comincia come un problema estetico può concludersi nel peggiore dei casi con i più gravi disturbi fisici; per questo quasi tutti, nel corso della propria vita, hanno dovuto sorbirsi un numero incalcolabile di diete.

Spesso senza successo, o con risultati di breve durata, poiché in molti casi i chili persi si depositano nuovamente, moltiplicati, nel girovita. La parola "dieta" viene dal greco e indica un approccio alla vita che, naturalmente, dovrebbe essere duraturo. Tuttavia ci sono fasi della vita nelle quali, a causa di diverse circostanze, si accumulano dei chili di troppo sotto forma di grasso corporeo. Questo può avvenire ad esempio in caso di gravidanza o di un lungo infortunio, o semplicemente a causa delle feste natalizie. In questi casi si vorrebbe solo bruciare il grasso in eccesso rapidamente e con efficacia, quindi si ricorre a diete spesso precipitose o a pillole miracolose.

Perché spesso le diete non funzionano?


Sul mercato si trovano le diete più assurde. Dalla zuppa vegetale da mattina a sera fino alla dieta del sonno, si utilizza quasi ogni strategia pur di stimolare il metabolismo dei grassi. In effetti, in molti casi si riesce inizialmente a perdere un po' di peso, che però dopo alcuni mesi ritorna ad appesantire il corpo. Nel linguaggio popolare questo si chiama effetto yoyo, in base al quale il peso finale in genere è ancora maggiore di quello prima della dieta.

Molte diete creano delle carenze nell'organismo, in quanto l'alimentazione diventa rapidamente molto povera di calorie. Non serve essere dei grandi matematici per capire che il bilancio calorico diventa negativo, cioè vengono bruciate più calorie di quante se ne assumano. Di conseguenza, si ottiene una massiccia perdita di peso già dopo poco tempo, il che a prima vista sembra un successo. Tuttavia, l'aspetto negativo della cosa è che, quando non viene rifornito con una quantità sufficiente di materiali da costruzione, il corpo scivola in uno stato catabolico (cioè di degradazione).

I necessari processi di riparazione e rimodellamento non possono avvenire, perché il corpo non ha rifornimenti sufficienti. Se si assumono ogni giorno circa 1.000 calorie in meno rispetto a quelle che si bruciano, il corpo passa in modalità denutrizione, rallenta il metabolismo e brucia principalmente i suoi stessi muscoli, visto che può ottenere energia molto più facilmente dalle proteine che vi sono contenute piuttosto che dal grasso corporeo. Alla fine di una dieta del genere si perde quindi molto peso, che però consiste purtroppo solo per 1/3 di grasso e per 2/3 di preziosi muscoli. A questo si aggiunge il fatto che il metabolismo è ulteriormente rallentato.

Quindi, a causa del rallentamento del metabolismo, si utilizza in seguito meno energia e si dispone di una minore muscolatura, il che riduce ulteriormente il reale fabbisogno di calorie. Dopo le sofferenze di una dieta, la maggior parte delle persone torna al vecchio modello di alimentazione. Ma se prima della dieta ci si nutriva già in maniera ipercalorica, e a causa della perdita di massa muscolare il fabbisogno di calorie è ulteriormente diminuito, dovrebbe essere chiaro quali conseguenze ci si può aspettare. Il corpo immagazzina l'energia in eccesso nei suoi cuscinetti di grasso - l'indesiderato effetto yoyo è entrato in azione e si comincia, incerti, la prossima dieta.


Perdere peso in maniera corretta e salutare


Per bruciare effettivamente il grasso corporeo sono di fondamentale importanza i seguenti aspetti:
  • Alimentazione leggermente ipocalorica
  • Glicemia costante
  • Consumo di energia il più alto possibile
  • Mantenimento o sviluppo della muscolatura, poiché è lì che viene bruciato gran parte del grasso
  • Fornitura adeguata di sostanze vitali


Visto che i grassi hanno la funzione di sostenere il corpo durante una carestia, vengono bruciati solamente se il cibo non è in eccesso. Tuttavia, è importante che l'organismo riceva comunque una quantità di energia sufficiente al suo corretto funzionamento.

Altrettanto importante è una glicemia costante. I carboidrati, soprattutto quelli "cattivi", causano dopo il consumo un forte innalzamento della quantità di zucchero nel sangue, che spinge il corpo a liberare insulina per riportare sotto controllo la glicemia. L'insulina è un inibitore assoluto del metabolismo dei grassi, ecco perché questo può spegnersi completamente anche per otto ore dopo uno sfrenato consumo di alimenti inappropriati. Visto che i pasti non sono così distanti l'uno dall'altro, è possibile che, nel peggiore dei casi, non si riesca a bruciare neanche un poco di grasso durante tutto la giornata. Per questa ragione, durante la riduzione del grasso corporeo si dovrebbe fare a meno di quegli alimenti che causano un notevole innalzamento della glicemia, per rendere quantomeno possibile il metabolismo dei grassi.
Una volta che entrambi questi aspetti sono soddisfatti, bisogna bruciare energia. Questo succede naturalmente durante tutto il giorno, in misura maggiore o minore in base all'attività. Un grosso aiuto in materia di metabolismo dei grassi viene dall'attività fisica, sotto forma di sport di resistenza. Anche a prescindere dall'obiettivo di ridurre il grasso corporeo, lo sport dovrebbe far parte della routine quotidiana; durante una dieta, è quasi essenziale.

Come appena descritto, molte diete falliscono a causa della perdita di massa muscolare, che a sua volta si accompagna al famigerato effetto yoyo. A questo punto entra in gioco amino4u. Da un lato, è quasi privo di calorie e ha un impatto praticamente nullo sulla glicemia. Dall'altro, rifornisce il corpo degli otto amminoacidi essenziali immensamente importanti per l'organismo, così da rendere possibili tutti i necessari processi di rimodellamento corporeo. In questo modo, nonostante il ridotto apporto di calorie, non si crea alcuna carenza, per cui il metabolismo non rallenta.

Un aumento dell'attività sportiva svilupperà inoltre la muscolatura (grazie ad amino4u è disponibile materiale da costruzione a sufficienza) in modo che il metabolismo basale possa ulteriormente aumentare, e la silhouette mostrerà grandi progressi in pochissimo tempo.


Dimagrire con amino4u


Durante anni di lavoro, a partire dal 1992, è stato sviluppato e continuamente migliorato un approccio grazie al quale è possibile eliminare il grasso corporeo e sviluppare la muscolatura.

Grazie alle sue eccezionali caratteristiche, amino4u è destinato ad aiutare le persone a ridurre il grasso corporeo.

Questo programma ha già aiutato innumerevoli partecipanti a rendere il proprio corpo magro e allenato in maniera duratura. Si basa sui pilastri descritti sopra, in quanto utilizza alimenti che non innalzano la glicemia. E' importante assumere dosi molto elevate di amino4u, per non porre il corpo in uno stato di carenza, nel quale si brucia preziosa massa muscolare.

Se si guarda indietro all'età della pietra, ci si rende conto che gran parte dell'alimentazione era composta da piante. E' vero che frutta e verdura contengono fruttosio, uno zucchero semplice, ma questo speciale zucchero naturale non fa schizzare verso l'alto la glicemia tanto quanto, ad esempio, lo zucchero da tavola.

Pertanto il consumo di questi alimenti può essere pressoché illimitato. L'organismo viene rifornito con una quantità di carboidrati sufficiente a far funzionare in maniera ottimale il corpo e la mente. La glicemia costante permette di bruciare il grasso corporeo. In aggiunta, gli studi dimostrano che, se si assumono 0,4 g al giorno di amino4u per ogni chilogrammo di peso corporeo, l'organismo ottiene una quantità sufficiente di amminoacidi essenziali. La combinazione di queste conoscenze scientifiche, associata a un'abbondante assunzione di acqua e a un po' di sport di resistenza, permette di sciogliere i chili in pochissimo tempo e con risultati duraturi.

Assolutamente necessaria è l'aggiunta di amino4u nelle quantità richieste, o si rischia l'indesiderato stato di carenza che si associa agli effetti negativi descritti sopra.

In seguito, è importante naturalmente una vera dieta, nel senso proprio del termine, cioè come approccio alla vita. Questa dovrebbe comprendere in ogni caso una nutrizione sana ed equilibrata, e attività sportive. L'uso duraturo di amino4u, naturalmente in quantità sostanzialmente minori, rifornisce il corpo in maniera ottimale di importanti materiali da costruzione, per consentire anche in seguito il mantenimento dell'importante muscolatura e per rendere possibile lo svolgimento dei continui processi di rimodellamento necessari al corpo.


Vantaggi di amino4u durante la riduzione del grasso corporeo:


  • Ideale per tenere bassa la percentuale di grasso corporeo (e per apparire in forma)
  • Evita le carenze grazie a importanti proteine strutturali
  • Pressoché privo di calorie
  • Nessun impatto negativo sulla glicemia che possa inibire il metabolismo dei grassi
  • 100% vegetale, senza collanti o additivi
  • Rassoda i tessuti connettivi
  • Valore anabolico pressoché perfetto del 99%
  • Solo l'1% di rifiuti azotati che devono essere detossificati attraverso il fegato e i reni
  • Migliora la forza muscolare
  • Nessun carico per l'apparato gastrointestinale
  • Miglioramento del sistema immunitario
  • Rinforza le cartilagini delle articolazioni, i legamenti e i tendini, prevenendo tediose infermità
  • E' ipoallergenico e può essere utilizzato senza problemi dalle persone che soffrono di allergie
  • E' disponibile nel sangue per essere utilizzato dal corpo dopo 23 minuti